039 6060536/7 | blog@poliambulatoriobelvedere.it

"Belvedere, tanti servizi per la salute, un unico BLOG"

La recessione gengivale, una patologia da non sottovalutare

La recessione gengivale è una patologia che tende a manifestarsi tardivamente rispetto al suo reale esordio. Per prevenirla è dunque necessario sottoporsi regolarmente alle visite odontoiatriche presso il proprio studio dentistico, ma anche abituarsi ad osservare con estrema cura il proprio cavo orale, magari proprio mentre ci si occupa dell'igiene personale e in particolare della bocca.

Cos’e’ e come riconoscerla

La recessione gengivale, più comunemente conosciuta come retrazione gengivale, è una patologia che induce la gengiva a ritirarsi, rendendo visibile la radice. I denti appaiono così più lunghi e con un colore non uniforme. Il problema non è però solo estetico, infatti la recessione gengivale genera anche una maggiore sensibilità dentale, oltre che un maggiore accumulo di placca e tartaro. La patologia si verifica tipicamente dopo i 40 anni, tuttavia non sono irrilevanti neppure i casi in cui colpisce anche i più giovani.

Le cause della recessione gengivale

Le gengive possono ritirarsi per diversi ragioni: ci sono cause fisiologiche che inducono questo fenomeno, per esempio nelle persone che non hanno una dentatura perfetta, ma presentano denti sporgenti o gengive particolarmente sottili. Anche il piercing, la malocclusione dentale o i trattamenti odontoiatrici non eseguiti correttamente possono essere causa di recessione gengivale. Tuttavia, sebbene sia più frequentemente correlata alla mancanza di igiene, anche virus e batteri possono giocare un ruolo importante nell’esordio di questo disturbo.

Come intervenire per evitare complicanze

Come per ogni patologia, il miglior rimedio è la tempestività con cui si agisce. Se non ci si accorge in tempo del disturbo, infatti, la situazione può aggravarsi notevolmente, sino a richiedere addirittura un intervento di tipo chirurgico. Ecco perché è importante consultare di frequente il proprio odontoiatra, che saprà consigliare la soluzione più adatta, anche in relazione al grado di severità della malattia che può evolversi con conseguenze anche gravi. L’eccessivo accumulo di placca e di tartaro sulla radice non più coperta dalla gengiva infatti può portare alla formazione di una tasca parodontale, molto pericolosa per la salute del dente. Il problema estetico, quello che il paziente lamenta più frequentemente, pur reale, è quindi secondario rispetto ai danni fisici che la recessione gengivale può comportare.

 

Osas, il miglior approccio è quello multidisciplinare

Per la cura dell'Osas, la Sindrome delle apnee ostruttive del sonno, il miglior approccio è quello multidisciplinare. A dirlo e Carla Castellani, medico chirurgo e otorinolaringoiatra, tra gli specialisti del Poliambulatorio Belvedere di Cornate d'Adda, dove il 15 febbraio 2020 si è tenuto un corso di formazione per medici e odontoiatri proprio su questa patologia.

Leggi tutto

Poliambulatorio Belvedere
Tel: 039 6060536/7
Via A. Volta 33/35
Cornate D’Adda - (MB)
Sede di Milano (c/o Studio Dr. Bittante)
Tel: 3337158474
Corso Europa,10
Milano (MI)
Santè Dental Laser Clinic
Tel: +41 (0) 919220434
Contrada di Sassello 1
Lugano (CH)

poliambulatorio belvedere offcanvas